Stampa

Scadenze comunicazioni liquidazioni IVA 2018

Quali sono le scadenze delle “Lipe” ovvero delle comunicazioni trimestrali delle liquidazioni periodiche IVA nel 2018?

Lo scorso anno abbiamo avuto l’esordio delle nuove comunicazioni IVA delle liquidazioni periodiche, le cosiddette Lipe introdotte dal DL 193/2016 insieme al nuovo spesometro. Nel 2018 non ci sono novità sostanziali sul fronte delle scadenze Lipe: sono previsti quattro invii trimestrali, che diventano dodici invii - tre per ciascun trimestre - per i contribuenti mensili.

Quello che probabilmente è già cambiato è l’approccio dei contribuenti agli obblighi di versamento IVA. Con l’obbligo delle scadenze trimestrali per le comunicazioni delle liquidazioni IVA, infatti, i contribuenti hanno meno tempo per ravvedere l’eventuale mancato pagamento di quanto dovuto. Se, dopo circa tre mesi dalla ricezione della lettera di compliance, il contribuente non ha provveduto al pagamento, allora scatta la sanzione del 10%.

Analizziamo quindi le scadenze 2018 relative all’invio telematico delle comunicazioni IVA trimestrali delle liquidazioni periodiche o Lipe.

Scadenze comunicazioni IVA trimestrali 2018, tabella riepilogativa:

Periodo di riferimentoVersamento IVAInvio telematico Lipe
Gennaio 16 febbraio 2018 31 maggio 2018 (liquidazioni)
Febbraio 16 marzo 2018 31 maggio 2018 (liquidazioni)
Marzo 16 aprile 2018 31 maggio 2018 (liquidazioni)
I trimestre 16 maggio 2018 31 maggio 2018 (liquidazioni)
Aprile 16 maggio 2018 17 settembre 2018 (liquidazioni)
Maggio 18 giugno 2018 17 settembre 2018 (liquidazioni)
Giugno 16 luglio 2018 17 settembre 2018 (liquidazioni)
II trimestre 20 agosto 2018 17 settembre 2018 (liquidazioni)
Luglio 20 agosto 2018 30 novembre 2018 (liquidazioni)
Agosto 17 settembre 2018 30 novembre 2018 (liquidazioni)
Settembre 16 ottobre 2018 30 novembre 2018 (liquidazioni)
III trimestre 16 novembre 2018 30 novembre 2018 (liquidazioni)
Ottobre 16 novembre 2018 28 febbraio 2019 (liquidazioni più eventuale spesometro semestrale)
Novembre 17 dicembre 2018 28 febbraio 2019 (liquidazioni più eventuale spesometro semestrale)
Dicembre 16 gennaio 2019 28 febbraio 2019 (liquidazioni più eventuale spesometro semestrale)
IV trimestre 18 marzo 2019 28 febbraio 2019 (liquidazioni più eventuale spesometro semestrale)

La trasmissione delle comunicazioni trimestrali IVA è un obbligo introdotto dall’articolo 4 del Decreto Legge numero 193 del 22 ottobre 2016.

Come riportato nella tabella sopra, le comunicazioni IVA trimestrali delle liquidazioni periodiche o Lipe devono essere trasmesse telematicamente dal soggetto Iva o dal suo intermediario entro la fine del secondo mese successivo a ogni trimestre; l’unica eccezione alla regola generale è quella relativa al secondo trimestre che va presentata entro il 16 settembre (nel 2018 la scadenza è il giorno 17 poiché il 16 cade di domenica).

Per trasmettere la comunicazione trimestrale IVA, occorre preparare un file xml che rispetti le specifiche tecniche e che, in particolare, contenga:

  • i dati identificativi del soggetto a cui si riferisce la comunicazione;
  • i dati delle operazioni di liquidazione IVA effettuate nel trimestre di riferimento;
  • i dati dell’eventuale dichiarante.

Scadenze spesometro 2018

L’elenco fatture emesse e ricevute 2018 - comunemente noto come spesometro - cambia ancora.

Nel 2018, infatti, le scadenze potranno essere alternative ovvero:

  • spesometro semestrale, con scadenze previste il 30 settembre 2018 per il primo semestre ed il 28 febbraio 2019 per il secondo semestre;
  • spesometro trimestrale, con scadenze identiche a quelle delle Lipe, con l’unica eccezione del secondo trimestre in cui lo spesometro trimestrale scadrà il 30 mentre le Lipe scadranno il 17.

La modifica delle scadenze relative allo spesometro 2018 è stata varata dall’articolo 1 ter del DL 148/2017.

A questo proposito ci permettiamo tuttavia di nutrire qualche dubbio sulla “rigidità” di tali scadenze. In effetti, lo scorso anno fiscale è stato caratterizzato da ben cinque proroghe della scadenza relativa allo spesometro del primo semestre 2017, accompagnata da disservizi telematici di ogni tipo. Di conseguenza, continueremo a monitorare con attenzione questo adempimento in modo da informare tempestivamente i nostri lettori in ordine ad eventuali ulteriori modifiche dello scadenzario attualmente previsto.

 

fonte informazioneifscale