Stampa

Bonus assunzioni 2018: tutte le novità nella circolare Inps

Con circolare numero 40 del 2 marzo 2018 l’ Inps ha chiarito regole, requisiti e beneficiari del bonus assunzioni giovani introdotto dall’articolo 1 comma 100 della Legge 205/2017. Ricordiamo che la misura prevede un esonero del 50% dei contributi INPS per chi assume giovani under 30 (under 35 per il 2018) con contratto a tempo indeterminato.

Il bonus assunzioni si applica ai contratti a tempo indeterminato a tutele crescenti instaurati dal primo gennaio 2018. Restano esclusi dal beneficio i rapporti di apprendistato, a chiamata, ai rapporti di lavoro dirigenziali e ai contratti di lavoro domestico.
Oltre al requisito anagrafico, in capo al lavoratore è richiesto che non sia stato occupato a tempo indeterminato con nessun datore di lavoro (fatta eccezione per i lavoratori con parziale fruizione dei benefici). Per avere lo sconto sui contributi il datore di lavoro deve essere in regola con i principi generali di fruizione degli incentivi non deve aver effettuato licenziamenti individuali per giustificato motivo oggettivo o licenziamenti individuali nei 6 mesi precedenti l’assunzione;

Bonus assunzioni giovani 2018: casi particolari e stabilizzazioni

La circolare Inps sul bonus assunzioni giovani chiarisce che:

• gli incentivi riguardano le assunzioni con contratti a tutele crescenti da parte di tutti i datori di lavoro privati, compresi quindi gli imprenditori agricoli;
• è riconosciuto inoltre a prescindere dalla circostanza che assumano o meno la natura di imprenditore, rientrano quindi ad esempio anche le assunzioni da parte di studi professionali, gli enti pubblici economici ecc. (trovate un elenco completo nella circolare);
• rispetto al requisito anagrafico, per non abbiano ancora compiuto:
o i trentacinque anni di età vanno intesi come 34 anni e 364 giorni quindi NON compiuti;
o idem, per 30 anni di età dobbiamo intendere 29 anni e 364 giorni;
• rispetto alle condizioni di fruizione delle agevolazioni di cui all’art. 31 D. lgs 150/2015 la circolare fa un nuovo riepilogo di quali esse siano;
• l’esonero contributivo si può applicare ai rapporti di lavoro subordinato a tempo indeterminato in attuazione del vincolo associativo con una cooperativa di lavoro (legge n. 142/2001);
• il Bonus Assunzioni Giovani 2018 è riconosciuto per le assunzioni in somministrazione a tempo indeterminato, anche se presso l’utilizzatore si ha un contratto a termine.

In allegato la circolare INPS